Mercato degli appalti in crescita nel 2019: +22%

0
71

Pubblicato il rapporto sui dati del secondo quadrimestre del 2019 in merito al mercato degli appalti. Si registra una crescita del 22% rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente, e con questo siamo a 6 risultati positivi consecutivi. Non tenendo conto dell’arresto a fine 2018.

L’analisi è stata condotta dall’ANAC (Autorità Nazionale Anti-Corruzione), secondo i dati registrati dalla BDNCP (Banca Dati Nazionale dei Contratti Pubblici) aggiornati a dicembre 2019.

Il report è relativo a tutte le procedure riguardanti l’assegnazione degli appalti. E quindi quelli conferiti tramite affidamento perfezionato. Ovvero, sono stati presi in considerazione bandi o gare di valore pari o superiore a 40 mila euro, bandi aperti, procedure negoziate con lettera di invito, e contratti con affidamento diretto.

Secondo i dati dell’ANAC, c’è stato un incremento del valore economico pari a 64,8 miliardi di euro. Ovvero, il 22% in più rispetto allo stesso periodo del 2018, in cui si attestava invece a 11,7 miliardi.

Esaminando anche nello specifico le categorie nell’ambito degli appalti, l’ANAC ha potuto appurare che non tutti i settori stanno procedendo allo stesso modo. Risulta infatti che la crescita è data soprattutto grazie alla presenza di appalti di grande valore nel settore delle forniture, ovvero quello ordinario. Che registra da solo un incremento dell’11% in numero, e del 50% in valore.

Mentre è più contenuta la crescita degli appalti nei settori speciali, ovvero i contratti di luce, gas, acqua, traporti ecc. In cui possiamo vedere un incremento della quantità pari allo 0,7%, ma con una forte riduzione del valore di -17,1%.

Per quanto riguarda invece la tipologia degli appalti, si stima che, nel settore Ordinario, c’è un aumento del numero dei lavori del 25%, anche del valore, +57,2%;
Speciale, il numero dei contratti è diminuito del 3,1%, e anche il valore scende a -55,3%.
Inoltre, l’analisi dell’ANAC attesta che nel settore delle forniture, gli affidamenti diretti sono stati poco più di 7.867, per un valore complessivo di 1,2 miliardi. In questo caso, si registra una riduzione del 21,7% rispetto agli stessi mesi del 2018.

I settori speciali invece, nel secondo quadrimestre del 2019, hanno raggiunto un numero complessivo di contratti con affidamento diretto pari a 967. Per un valore totale di 336 milioni. Il 90% in meno rispetto al 2018.

Secondo il quadro regionale, ad aver ottenuto il miglior risultato è la Lombardia, responsabile dell’11,9% degli appalti. Per un valore totale di 7,2 miliardi di euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here