giovedì 29 Febbraio 2024
HomeIn primo pianoCrediti incagliati: anche l'associazione esodati invoca intervento delle partecipate

Crediti incagliati: anche l’associazione esodati invoca intervento delle partecipate

Le numerose modifiche normative apportate all’art. 121 del Decreto Rilancio sull’utilizzo delle opzioni alternative alla detrazione diretta (sconto in fattura e cessione del credito) hanno portato a una progressiva chiusura del mercato dei crediti fiscali, con conseguenze disastrose per committenti, professionisti e imprese, che si sono trovati in deficit di liquidità proprio per l’impossibilità crescente di cedere i crediti maturati nell’ambito di interventi Superbonus (e non solo).
Progressiva chiusura e problemi sempre più pressanti, che necessitano, spiega l’Associazione Esodati del Superbonus, di soluzioni immediate e concrete: “Siamo costretti, quindi, a ribadire la necessità di salvare le imprese coinvolte nell’impasse (si tratta soprattutto di PMI che con il loro gigantesco indotto contribuiscono in maniera significativa al PIL), i Professionisti che hanno investito risorse economiche ed intellettuali e, soprattutto, i tantissimi committenti proprietari di immobili oggetto di intervento che hanno creduto in una legge dello Stato, e che rischiano di vedere intaccato il loro bene primario per eccellenza: la casa”.
Da qui la redazione di un piano concreto di proposte per il Governo, a cui si chiede di “ragionare insieme e valutare con attenzione le soluzioni quali l’immediata proroga delle scadenze di lavori e di quelle di natura economico- fiscale assolutamente necessarie ed imprescindibili al fine di permettere a imprese e committenti di completare i lavori in corso, oltre a meccanismi concreti per agevolare la cessione dei crediti al fine di smaltirne l’accumulo abnorme che si è venuto a creare”.
In sintesi, le proposte riguardano i seguenti temi:

  • Slittamento dei termini
  • Variazione soglia reddito di riferimento
  • Estensione sanatoria del D.L. n. 212/2023 nei casi di detrazione
  • Acquisto dei crediti fiscali da parte delle partecipate dirette dal MEF
  • Cessione delle singole annualità
  • Distribuzione del credito di imposta negli anni
  • Proroga validità DURC e moratoria sui debiti
  • Deroga esplicita all’Art. 321 Codice di Procedura Penale per i crediti fiscali
  • Miglioramento della funzione per l’interscambio già presente in AdE (cassetto fiscale)
  • Proposta BTP Forward Discount Rate Cap per le operazioni di Cessione dei Crediti d’imposta
  • Interpretazione autentica sull’invio delle fatture
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments