sabato 23 Settembre 2023
HomeLavori PubbliciStrade, ponti e viadotti dei piccoli Comuni: dal Mit 50 milioni per...

Strade, ponti e viadotti dei piccoli Comuni: dal Mit 50 milioni per progettazione e lavori

50 milioni di euro per la sicurezza di strade, ponti e viadotti dei piccoli Comuni. Lo prevede il Decreto “Asset e Investimenti” (DL 104/2023), che inizia il percorso per la conversione in legge dalle Commissioni Ambiente e Industria del Senato.
Il decreto istituisce, presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti un Fondo da 50 milioni di euro, di cui 18 milioni per il 2023, 20 milioni per il 2024 e 12 milioni per il 2025.
I beneficiari del Fondo sono i Comuni con una popolazione fino a 5mila abitanti.
Le risorse sono destinate alla realizzazione di interventi di messa in sicurezza e manutenzione di strade comunali.
Nel 2023, le risorse saranno assegnate in via prioritaria ai Comuni in cui è stato dichiarato lo stato di emergenza.
Sono considerate ammissibili anche le spese di progettazione, ove previste.
Entro il 15 ottobre, il Mit deve fissare i requisiti per accedere al Fondo e l’importo massimo del contributo.
Il Governo, durante la conferenza stampa che, agli inizi di agosto, ha fatto seguito al Consiglio dei Ministri che ha dato il via libera al Decreto “Asset e Investimenti”, ha annunciato che il costo degli interventi ammessi al contributo non potrà superare i 150mila euro.
Sulla base delle indicazioni fornite dal Mit, i Comuni entro il 31 ottobre presenteranno le richieste ed entro il 15 novembre sarà stilata la graduatoria.
Entro novanta giorni dalla data di adozione del decreto di concessione del finanziamento, i Comuni devono stipulare i contratti per la realizzazione dei lavori, ed eventualmente della progettazione, che devono concludersi nei successivi 120 giorni.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments